Il regime dei minimi per chi si mette in proprio

Blog sul Lavoro - 19 dicembre 2013

Il regime dei minimi è un regime fiscale agevolato per chi presenta alcune caratteristiche definite. Possono ad esempio aderire al regime dei minimi i giovani fino ai 35 anni che iniziano la propria attività come libero professionista (freelance).

Chi aderisce ai minimi non può:

- Avere persone alle sue dipendenze (nel caso di servizi deve rivolgersi a un’altra azienda);

- Avere un reddito annuale superiore ai 30000 Euro (lordi);

- Avere acquistato beni per la propria attività per importi superiori ai 15000 Euro. Per calcolare questa somma si fa riferimento a: beni che si usano sia per l’attività sia per le proprie esigenze (per esempio, una stampante) e i canoni di affitto per l’immobile dove si lavora.

Chi non può accedere al regime dei minimi? Non possono accedere alcune categorie: gli editori, gli agricoltori, le agenzie di viaggi, ecc. In più, non è possibile accedere se si partecipa già ad altre aziende in qualità di socio o di investitore.

Aderire al regime dei minimi conviene per la cosiddetta semplificazione fiscale: i documenti da presentare all’Agenzia delle Entrate sono nettamente inferiori. Il freelance in regime dei minimi deve:

- Registrare le fatture in numero progressivo;

- Fare la dichiarazione dei redditi ogni anno e paghi le tasse calcolate su quanto fatturato;

- Essere presente negli elenchi dell’Intrastat (dell’Agenzia delle Entrate);

- Avere un conto corrente per verificare le entrate e le uscite.

Questi obblighi consentono al freelance di evitare l’iscrizione alla Camera di Commercio di zona e ad avere un registro contabile di clienti e fornitori. Infine, il regime dei minimi consentirà di pagare solo il 5% di imposta sostitutiva e il 27,72% di quanto fatturato per i contributi previdenziali.

Per il primo anno di attività, le tasse di imposta sostitutiva e di contributi previdenziali vengono pagati due volte, per l’anno appena trascorso e per l’anno successivo.

Il regime dei minimi non dura per sempre: può durare per un massimo di quattro anni, conclusi i quali l’imprenditore passa al regime ordinario. Se ci sono ancora i requisiti di età e di reddito, il freelance può chiedere di restare nei minimi fino al raggiungimento delle soglie, ma dovrà dimostrare ogni anno di averne i requisiti in sede di dichiarazione dei redditi.

euro

Aggiungi un commento






Blog sul Lavoro

Offerte Di Lavoro.com - GENIUM SRL unipersonale P.I. 03416470049 - contatti e suggerimenti
sitemap - rss