Quando si può ricorrere al lavoro accessorio?

Blog sul Lavoro - 25 gennaio 2014

omino al lavoro

Proseguiamo la ricognizione sui contratti di lavoro parlando del lavoro accessorio, una tipologia di lavoro particolare a cui si può ricorrere solo in determinate situazioni.

Introdotto per limitare il lavoro non regolamentato tale tipo di lavoro è stato inteso in modi diversi nel corso degli anni. La legge 99/2013 lo considera come l’insieme delle prestazioni lavorative effettuate da un soggetto con retribuzione inferiore ai 5000 euro (non è più presente il precedente riferimento alle “prestazioni occasionali”). Questa soglia massima è quindi il primo limite da tenere a mente. Tale soglia, tuttavia, è più bassa (3000 euro) nei casi in cui si usufruisca di misure per il sostegno del reddito o di cassa integrazione.

Altra cifra limite da tener presente è il massimo di retribuzione che si può avere da ogni singolo professionista o da un imprenditore commerciale, ossia 2000 euro. Ciò significa che, fermo restando il limite complessivo dei 5000 euro, non si potrà comunque avere più di 2000 euro da ogni datore di lavoro.

Le aziende che superano i 7000 euro l’anno di fatturato possono ricorrere al lavoro accessorio solo a determinate condizioni, molto stringenti. Possono venir retribuiti solo pensionati, giovani (fino a 25 anni) e persone che utilizzano misure a sostegno del reddito e solo nel caso in cui si tratta di lavoro stagionale.

Anche l’Amministrazione Pubblica può ricorrere a tale tipologia di lavoro.

La retribuzione viene effettuata tramite voucher (i cosiddetti “buoni lavoro”) che possono essere acquistati sia tramite una procedura cartacea che grazie ad una telematica sul sito dell’Inps.

Si tratta, come già evidente da queste indicazioni di carattere generale, di una forma contrattuale molto particolare, saltuaria e che non può garantire un reddito “fisso”. Anche in virtù di tali caratteristiche il lavoro accessorio deve essere “attivato” direttamente tra datore di lavoro e lavoratore, senza mediazioni (in tal senso non si può ricorrere neanche alla somministrazione).

Fanno eccezione a questa assenza di mediazioni solo gli steward della società calcistiche.

Aggiungi un commento






Blog sul Lavoro

Offerte Di Lavoro.com - GENIUM SRL unipersonale P.I. 03416470049 - contatti e suggerimenti
sitemap - rss