Ulteriori informazioni sui contratti a tempo indeterminato

Blog sul Lavoro - 27 novembre 2013

La diminuzione dei contratti a tempo indeterminato

In un precedente articolo davo alcune informazioni sui contratti a tempo indeterminato. Informazioni frutto di una ricerca svolta soprattutto online, come specificavo nel primo articolo di questa “serie”, dedicato alle principali tipologie di contratto di lavoro.
In questo articolo provo ad approfondire ulteriormente alcuni aspetti del contratto di lavoro a tempo indeterminato. Nel precedente, ricordavo di come fosse cambiata la percezione degli italiani riguardo a questo tipo di contratto. Il contratto a tempo indeterminato è sempre più raro. Tale cambio di situazione e prospettive è talmente noto e diffuso che non venivano portati dati a supporto dell’affermazione. Vale comunque la pena di citare il terzo capitolo del rapporto Istat 2013 sul lavoro:

All’interno dell’occupazione continua, inoltre, a diminuire quella standard (-5,3 per cento tra
2008 e 2012 e -2,3 per cento nell’ultimo anno), mentre aumenta quella a tempo parziale e
atipica

Le informazioni contenute nel contratto a tempo indeterminato.

Altra cosa che volevo aggiungere, che potrebbe essere utile, riguarda il tipo di informazioni che devono essere contenute nel contratto a tempo indeterminato, anche con rimandi al Contratto Collettivo Nazionale:

  • I dati del lavoratore e del datore di lavoro
  • Il tipo di lavoro richiesto al lavoratore, la sua mansione.
  • La qualifica del lavoratore ed il suo livello, ossia l’inquadramento.
  • Importo e periodicità della retribuzione. Anch’essa inquadrata all’interno del Contratto Collettivo Nazionale
  • Orario e luogo di lavoro
  • Le ferie ed i permessi
  • Le tempistiche riguardanti il preavviso in caso di interruzione del rapporto di lavoro

Il periodo di prova

Oltre a ciò può essere importante sottolineare come questo tipo di contratto renda possibile effettuare un periodo di prova. Il licenziamento durante tale periodo non richiede particolari giustificazioni.
Anche i periodi di prova sono disciplinati dal Contratto Collettivo Nazionale e non possono comunque avere una durata superiore ai sei mesi.

Aggiungi un commento






Blog sul Lavoro

Offerte Di Lavoro.com - GENIUM SRL unipersonale P.I. 03416470049 - contatti e suggerimenti
sitemap - rss